Sostegno allo studio - CLM in Giurisprudenza (Treviso)

1) Servizio di assistenza psicologica  (SAP): sostegno allo studio

In Ateneo è attivo il SAP, un servizio gratuito di assitenza psicologica per studenti rivolto a: "metodo di studio". "gestione dell'ansia" o "difficoltà legate all'esperienza universitaria".
Per ulteriori informazioni:
https://www.scup.unipd.it/i-servizi/servizi-di-assistenza-psicologica-st...

2) Servizio inclusione e disabilità: supporti per la frequenza delle lezioni, per lo studio individuale e per gli esami

Per le lezioni
Frequentare le lezioni è considerata una strategia significativa per un percorso formativo di qualità. Permette di conoscere più a fondo gli argomenti trattati e favorisce occasioni di scambio e relazione con i docenti e con i compagni di corso. Partecipare attivamente alla vita universitaria significa anche cogliere le altre opportunità offerte dall’Ateneo: convegni, seminari, giornate di studio, assemblee studentesche, eventi di divulgazione, ecc., aperti agli studenti. Queste sono occasioni preziose per approfondire temi e contenuti, dare il proprio contributo, confrontarsi con persone provenienti da ambiti diversi, oltre che per ampliare i propri orizzonti culturali e la propria vita sociale, rendendo in tal modo più ricco e stimolante il percorso di studi. Per fa
Per favorire la partecipazione l'Università mette a disposizione alle studentesse e agli studenti con disabilità servizi dedicati quali:
- accompagnamento
- LIS e stenotipia 

Per lo studio individuale
Alle studentesse e gli studenti con disabilità o con difficoltà di apprendimento (DSA) l'Ateneo mette a disposizione strumenti e servizi utili a rimuovere gli ostacoli e a raggiungere i propri obiettivi sviluppando o migliorando le proprie strategie di apprendimento e la massima autonomia possibile nella gestione del percorso di studi.
- tutor per l’inclusione 
- ausili 
- servizi bibliotecari 
- quiet room 
- studiare con successo / didattica a distanza 

Per gli esami
Come prevedono gli articoli di legge 17/1999 e 170/2010 le studentesse e gli studenti con disabilità o con difficoltà di apprendimento possono richiedere di svolgere gli esami con modalità personalizzate.
A titolo di esempio, è possibile:
- adattare la modalità di esecuzione della prova (scritto/orale, risposta aperta/multipla, o altro)
- essere affiancati da un tutor/volontario con funzione di lettore e/o amanuense
- avere del tempo aggiuntivo a disposizione
- utilizzare ausili tecnologici
Per ciascun esame la richiesta di “prova personalizzata” deve essere inviata via email (inclusione.studenti@unipd.italmeno dieci giorni lavorativi prima della data dell’esame; il personale dedicato dell’Ufficio contatterà quindi la/il docente per concordare gli “adattamenti ragionevoli” necessari, anche in collaborazione con il/la referente di Dipartimento per l'inclusione.

Per ulteriori informazioni::
https://www.unipd.it/supporti-studiare